Very very short stories

On 16/11/2012 by alecascio

E’ nel silenzio che vive il pensiero: alla prima parola si fa rado, poi si fa ricordo, poi passato. Spesso non riesce a sopravvivere a un discorso e non ne nascerà più un altro finchè non ci convinceremo nuovamente a tacere. C’è gente che un pensiero se lo trascina per la vita, altri invece ne trattengono a migliaia senza che l’aria possa sopprimerne mai uno. E’ un potente combustibile, si deteriora in fretta e con il giusto innesco può incendiare pianeti e stelle. Basta cercarli, gl’inneschi, minuziosamente, senza mischiarsi all’inutile scambiando paglia per legna e quando ne trovi uno, liberalo il pensiero, e vedrai che fiamma, vedrai che luce che fa, tanta che ne resterai estasiato e per sempre odierai quel buio in cui ti sei nascosto.

A.Cascio – Da: Escobar – Breve saggio sul pensiero

Diario del Dott Hansel.
Diane, è mezzogiorno esatto e io ho inventato la macchina del tempo che viaggia nel futuro. E’ per lo più una sedia di legno con l’imbottitura in paglia e un block notes appeso allo schienale. Destinazione: l’una in punto di quest’oggi. E’ un prototipo, è ancora un po’ lenta, quindi conto di metterci un’ora ad arrivare, ma riuscirò a compiere la mia impresa.

A. Cascio – Da: Siamo tutti viaggiatori nel tempo – Domino Games Area

Massoneria, nuovo ordine mondiale, area 51, aldilà, maya, big bang, Eden o Darwin, sopraffazione dell’occidente, le nuove crociate islamiche, triangolo delle bermuda. Di una cosa sono certo: finirò di mangiare i miei cornflakes al cioccolato, guarderò un film, andrò a dormire e scommetto che qualunque cosa stia tramando l’universo alle mie spalle, domattina nella mia vita non sarà cambiato un cazzo, a meno che non finiscano i cornflakes, ma ne lascerò un po’, giusto per non alterare l’equilibrio del pianeta.

Durante una gara di beneficenza alla quale hanno partecipato alcuni dei migliori atleti del mondo, l’ormai trentaquattrenne Tze Chang Jao è stato doppiato dal campione olimpico Hussein Bolt. La gara non è stata un granchè, ma durante le interviste è stato divertente vedere un cinese parlare con l’accento jamaicano.

Alessandro Cascio – Da: Cristo si è fatto da solo

Il mio nuovo romanzo a 1 e 89.

-Forte il nuovo romanzo. Quanto costa?
- Un euro e ottantanove.
- Due euro soltanto?
- Oh, ma ci sei andato a scuola, la sai la matematica? Un euro … e ottantanove quanto fanno?
- Novanta?
- Ecco, novanta, dammi cento che ti torno dieci.
A.C. – Come accattivarsi la simpatia di nuovi lettori

 

“In una piccola chiesa del Queens una bambina di nome Sara Lucas viene rapita e uccisa da un ex poliziotto. Damien Withsun, uno dei più noti avvocati della grande mela, riuscirà a far assolvere l’uomo ma preso dai sensi di colpa e da improvvisi malori dopo una sua apparizione a un’importante talk show si ritirerà dalla scena tornando nel ghetto da cui proviene e dov’è in corso una sanguinosa guerra tra bande capeggiata dalla misteriosa figura del reverendo Pantera. Intanto, Marianne Donnas, una giornalista freelance del New Yorker ha deciso d’indagare sul caso Lucas per conto proprio scoprendo degli agghiaccianti retroscena che coinvolgono le più alte sfere del Vaticano e uno sconosciuto corpo dell’FBI con a capo un certo Belmont, un detective cinico e alcolizzato d’altri tempi. Il romanzo racconta la storia vera del più bell’angelo del cielo condannato alle fiamme eterne per aver amato gli esseri umani più di quanto avesse mai fatto il loro Creatore.”

Potete acquistare i miei romanzi in libreria, su www.ebay.it, su www.ibs.it, www.lafeltrinelli.it, www.inmondadori.it o su www.libreriauniversitaria.it

Trovate TUTTI i miei libri editi e inediti solo su:

Touch and splat, il fumetto, edizioni ESC/Il Foglio con la prefazione del maestro del cinema Ernesto Gastaldi (sceneggiatore di C’era una volta in America e Pizza Connection) ora anche su:

Comments are closed.