L’amore apatico … e altro

On 05/12/2012 by alecascio

Secondo le statistiche di Shinystat, il mio sito www.alessandrocascio.com ha una media di 38,4 visitatori al giorno nell’ultimo mese e il mio ben più noto blog http://shovinskij3.giovani.it/ di 141,8. Basandosi Shinystat sul metodo di memor
izzazione IP Address, ho 180 visitatori lettori al giorno + i lettori dei romanzi, delle riviste cartacee e on line e degli altri miei 7 spazi web compreso Facebook. Questo mi sta facendo pensare di mettere su un piccolo esercito metropolitano per cominciare a spazzare via la corruzione e migliorare il mondo, ma stando a quello che scrivo (e a quello che voi leggete), durante il corteo ci perderemmo tutti a bere birra in bettole da due soldi o a farci scopare in qualche stanza di motel.

“Non riesco a vivere senza di te”.
Quando una donna dice di amarmi, quando mi dice che fa seriamente, inizio a sudare freddo, mi viene il panico, comincio a vedere le altre donne come bellissime, tutte, di colpo, miliardi di stravolgenti esseri che diventeranno piccoli piccoli come stelle nel cielo e io sarò un incivile e arretrato umano con dei razzi a scoppio che sogna di raggiungere velocità elevate per poterle toccare. Vedo me disteso su un divano a guardare la Tv e lei grassa che sgrassa i piatti immersa nel puzzo di frittura e che rimprovera i bambini che si rincorrono tirandosi i capelli.
“Io esco” grido, infilandomi una giacca sulla canottiera bianca, “vado a farmi un bicchiere e una sigaretta sperando che mi uccidano”.
Lascio dietro la porta le urla e le domande, come se io fossi il vero problema del mondo, non il cinismo, non la consapevolezza che i sogni non esistono o non sono mai belli come l’immaginiamo, non la vecchiaia, non la bellezza che svanisce, ma sono io il vero problema, che passo tutto il giorno seduto su una sedia a scrivere di cose che credo che la gente non sappia ma che invece già sa.
“Com’è essere uno scrittore” mi chiede sempre la gente.
“A volte te ne vergogni un po’” rispondo, “ma poi finisci per farci l’abitudine”
Gli amici al bar sono ormai tutti sposati e sono solo l’aura rarefatta di quei malviventi con cui si faceva trainspotting prima di Renton e i suoi amici tossici. C’è chi ha un’amante, chi si lamenta di essere stufo, chi beve in fretta perchè ha orari stabiliti, chi aveva le palle una volta e adesso sembra un bambino impaurito a cui la sua donna ha sottratto la violenza, la rabbia, la forza, l’infantilità, il coraggio, l’incoscienza, la volgarità e il puzzo di sudore, tutto quello che fa di un uomo un vero uomo.
Sarà che io ne ho viste tante di luci spente dalla delusione, sarà che l’amore della mia vita a diciotto anni lo lasciai perchè credevo che sarei diventato come i miei nonni e invece volevo morire giovane e in modo cruento per godermi fino alla fine ogni attimo di dolore e arrivare all’Inferno preparato al peggio.
“Ma mi ascolti?”
“Cosa”.
“Ho detto che non riesco a vivere senza di te” mi canta alle orecchie con quel viso, quel corpo, quegli occhi, quel seno da sirena.
“Io ci riesco benissimo invece”.
Fa il broncio, mi manda a quel paese, mi scrocca una Marlboro e va a fumarla in un angolo, da sola. So che in fondo le piace essere rifiutata in quel modo, ma io intendevo dire che ci riesco bene, ci riesco benissimo a vivere senza di me.

Alessandro Cascio

Oggi in aeroporto mi sono ritrovato a pisciare accanto a un tizio di colore. E’ un mistero della natura, davvero non mi spiego come sia possibile che siano tutti così superdotati. Però ho capito finalmente come mai le donne africane hanno tutte la bocca grande.
AC – Scoperte scientifiche

Rilassarsi leggendo un romanzo su carta stampata è come fare una rinvigorente passeggiata calpestando le aiuole”.
A.Cascio

Leggi tutte le anteprime dei miei ebook, basta cliccare su “anteprima” ed è gratis.
E se puoi, condividi.
http://www.lulu.com/shop/search.ep?contributorId=1093620

Potete acquistare i miei romanzi in libreria, su www.ebay.it, su www.ibs.it, www.lafeltrinelli.it, www.inmondadori.it o su www.libreriauniversitaria.it

Trovate TUTTI i miei libri editi e inediti solo su:

Touch and splat, il fumetto, edizioni ESC/Il Foglio con la prefazione del maestro del cinema Ernesto Gastaldi (sceneggiatore di C’era una volta in America e Pizza Connection) ora anche su:

Comments are closed.