Dio si è dimesso

On 23/02/2013 by alecascio

Il secondo comandamento ci dice di non nominare il nome di Dio invano. Per questo mi assicuro di avere sempre una buona motivazione prima di bestemmiare.
A.Cascio

Il mio più caro amico si sposa.
Finalmente.
Ieri siamo andati a comprare il vestito.
Ha preso una giacca, un bel paio di pantaloni, una camicia e “i gemelli me li regali tu?” mi ha domandato.
“Certo” ho risposto.
Così oggi ho messo incinta sua moglie.
A.Cascio – Ditemi tutto sui baci (Evolution)

“Stasera farò sesso con lei”.
“Non scordarti di usare le precauzioni”.
“Non preoccuparti, la farò ubriacare per bene”.
A.Cascio – Da: Cristo si è fatto da solo, Battute diverse

Oggi, da solo, ho dovuto ripulire con le mie manine il pozzo nero e riempire due secchi da 50 litri di scorie umane. Stavo pensando: a tutti gli amici e i conoscenti che negli anni hanno invaso il mio bagno, dalla prossima volta potreste cacarmi direttamente nelle mani. Per risparmiare tempo. Sto lavorando da stamattina a un’intervista per un noto quotidiano della Repubblica di San Marino. Non posso far altro che notare quanto una giornalista donna sia interessata allo scrittore e alla sua scrittura più di qualsiasi altro giornalista uomo. Indaga a fondo, ti entra nell’anima, ti chiede dei sogni, ti chiede di quella frase di quel libro in particolare, tanto che le domande sono spesso più interessanti delle risposte e quel punto interrogativo ha la stessa valenza di un punto di fine periodo. Un uomo invece, sembra aver scritto le sue domande in tram, spesso le ha prestampate, inizia con “parlaci di te”, continua con “parlaci del tuo romanzo” e finisce con “progetti per il futuro”. La donna invece non la smetterebbe mai di chiederti chi sei, da dove vieni e dove stai andando. Ti fa sentire importante più di quel che sei e non c’è niente che affascini lo scrittore più di essere ciò che non è in realtà.

Ti svegli e ridi e mangi e scopi e lavori e dormi e viaggi, stai bene, stai male, ti ammali, la poesia, la musica, i figli e muori.
E poi ci sono le sorprese.
Alcuni vanno in galera.
Alcuni restano menomati.
Alcuni diventano più famosi di Gesù.
Alcuni restano uccisi.
Forse alcuni vengono rapiti dagli UFO. Forse.
Però in generale è questa la vita ragazzino, è così che andrà, che tu lo voglia o meno. Alcuni ti parleranno di punti di vista, di sfumature di grigio, ma non ci credere: ogni vecchio a conti fatti scopre d’essere uguale a ogni altro vecchio.
A meno che non resti ucciso o vai in galera, certo. Io il bonus me lo gioco comunque, che mi tiri fuori o meno da questa cella.
A dover scegliere?
Tirami fuori da questa cella, ragazzino, meglio che rimanere uccisi. Sempre che non abbia un’altra scelta.
Sei un UFO, per caso?

A.Cascio – Da: Tango- Ep. 2

Da oggi, Tango, il mio nuovo romanzo con Marsili è disponibile in ebook anche su IBS.IT la più grande libreria on line italiana.
Tango è una storia d’amore, guerra, violenza e pace. Tango è il personaggio più cazzuto e bastardo che abbia mai creato.
E’ possibile regalarlo cliccando su “Regala”. E’ semplice.
http://www.ibs.it/ebook/Cascio-Alessandro;-Marsili-David/demian–stagione-1–epis/9788876064142.html

Merda, merda, merda, merda, merda, merda, merda. Ho appena aperto gli occhi e nonostante il tanfo di urina e le mura tormentate dall’umidità mi sono sentito in Paradiso, per questo ho acceso un Marlboro, per non scordarmi qual è il mio posto all’altro mondo.
I miei piedi poggiano sul tetto degl’Inferi, il mio viso invece si rivolge a quel cielo nudo e sterile che mi sovrasta.
Svuoto i miei polmoni dal fumo: sono il comignolo dell’Inferno.
Nei miei incubi sogno di scagliarmi contro quei dannati crucchi ma non ho forza nelle braccia e quelli ridono che sembra si debbano strozzare da un momento all’altro. E’ come se ogni anima che ho spedito al Dio Creatore sia tornata indietro per farmi chiarezza riguardo a ciò che mi aspetta. Sì, io finirò tra le fiamme ma non sentirò dolore perché ad arrostirmi sono abituato, “ma voi”, sussurro ai miei fantasmi, “sarete dannati per sempre e ne soffrirete perché avete pensato di meritare la santità”.
Per me sarà come tornare a casa.
Mi ronza intorno una domestica malcurata e triste, mi guarda con occhi gonfi d’amore, sembra me che osservo le nuvole distanti cosciente che neanche da cadavere ne toccherò mai una. Decido di essere generoso, le agguanto la gonna e le metto una mano tra le cosce. Perde i sensi, si scalda, la inchiodo al muro e la prendo da dietro con forza. Sto scopandomi una topa di fogna ma per un istante la faccio sentire uno sgargiante pavone. Le donne come lei finiranno ai piani alti e questo mi fa desiderare i bordelli dell’Ade: brucerà parecchio ma almeno scoperò puttane navigate, fica di qualità, femmine con immensa creatività erotica. La lascio in terra soddisfatta e mi sento un Dio per un attimo. Ecco cosa si prova a fottersi l’umanità quando sei palesemente superiore ad essa: onnipotenza. Mi guarda e timorosa mi chiede cinque franchi per la prestazione, non è una prostituta ma darla a uno sconosciuto le ha fatto credere di poterci ricavare qualcosa.
“Sembri una ragazza per bene”, le grido, “una donna di casa, a modo, allevata al riposo del soldato, non percorrere strade sdrucciolate a piedi scalzi, ci voglio piante incallite per quelle”. Piange, dice di essere madre di figli mezzi crucchi. Cristo, quelle bestie si scoperebbero anche le canne dei loro fucili se avessero il cazzo abbastanza grande da potercelo sfregare dentro.
Le allungo due franchi e le dico di comprare il pane ai suoi bastardi, ma di non concedersi mai più a nessuno per denaro. Non sono così altruista, ma laggiù tra i dannati sarà già abbastanza difficile campare senza befane in giro. Quelle le lascio volentieri ai santi, che si sa, le belle donne prima o poi cadono in tentazione. Per peccare bisogna averci il fisico, il coraggio, perché le anime pure sono spesso anime codarde e i buoni sono tali perché non potrebbero essere altrimenti.

A.Cascio – Tango Ep.2

Ho scritto una nuova canzone, sapete? C’ho fatto un video. Sì, sì, davvero, non ridete. Su Emule sta andando forte, ha migliaia di download. La canzone s’intitola: “Sex orgy fuck girl porn blowjob ass pussy cock”.
A.Cascio – Music and me

Diane, oggi ho imparato che l’apertura del canale anale è inversamente proporzionale alla propria apertura mentale. Per questo, più avrai il cervello simile per dimensioni a quello di un passero canterino, più sarà facile che qualcuno te la metta al culo. Questo non vuol dire che stringendo i glutei potrai ripetere a memoria l’intera drammaturgia di Shakespeare e non significa neanche che recitare s’un palco l’Enrico VIII ti porterà a defecare feci caprine. Ed è su questo punto, verso questa particolare disconnessione tra la propria mente e il proprio culo, che si indirizza da millenni la ricerca filosofica dell’uomo.
A.Cascio – Da: Iowa University Research Department

<<Certe opere di Dio sono così affascinanti che possono anche fermarsi al primo atto>>
A.Cascio – Marilyn Monroe, Da: Tango, su IBS.IT

Se ti presenti a qualcuno come cattivo, ragazzino, sii cattivo fino in fondo, sii cattivo sempre, perchè quando ti ammorbidirai per bontà, saggezza o quieto vivere, chi hai di fronte penserà invece che ti sei rincoglionito.
A.C – Tango, insegnamenti di Maurice www.ibs.it

Ogni anno, a metà Febbraio, i vestiti di Carnevale vanno a ruba. Però nessuno ci ha pensato, a lui, che per due settimane è costretto a camminare con quei pochi stracci che gli rimangono nel guardaroba, leggero, seminudo, senza neanche una giacca a vento per coprirsi. E non lo fanno neanche entrare in discoteca per come si concia. Salviamolo, mettiamo fine a questa ingiustizia.
Firma anche tu la petizione.
A.Cascio – Superguardaroba: restituiamo i vestiti al leggittimo proprietario.

Ed ora … lezioni di coppia.

Lesson 27
-Come ti accorgi che la tua ragazza invece di prepararsi sta dormendo.
“Amore, che fai? Vedi che alle dieci dobbiamo essere a Palermo”
“Palermo in che senso?”

Lesson 28
-Io che dopo un giorno sento la sua mancanza.
“Amore, questa casa è vuota senza di te”
-Io che dopo una settimana sento la sua mancanza
“Amore, questa casa è sporca senza di te”
-Io che dopo dieci giorni sento la sua mancanza.
“Amore, in questa casa gli spaghetti sono crudi senza di te”
-Io che dopo quindici giorni sento la sua mancanza.
(V. Foto)

A.Cascio

Ho appena fatto il test della BLE sul Q.I.
Ho il quoziente intellettivo nella media.
Prima media, per essere esatti.
A.C. Fuck Einstein

Andare tra i soldati romani e dire d’essere il loro Dio è come correre dietro a un corteo di naziskin e pisciare sulla svastica.
AC – Jesus Story

Potete acquistare i miei romanzi in libreria, su www.ebay.it, su www.ibs.it, www.lafeltrinelli.it, www.inmondadori.it o su www.libreriauniversitaria.it

Trovate TUTTI i miei libri editi e inediti solo su:

Touch and splat, il fumetto, edizioni ESC/Il Foglio con la prefazione del maestro del cinema Ernesto Gastaldi (sceneggiatore di C’era una volta in America e Pizza Connection) ora anche su:

Comments are closed.