Wikileaks: la cartaigienica mente

On 22/08/2012 by alecascio


Wikileaks: LA CARTAIGIENICA MENTE

C’è un complotto governativo che mira a riempirci di sensi di colpa per poterci così suggerire soluzioni a problemi che non ci appartengono e lo fanno con mezzi di cui noi non sospettiamo neanche, come la cartaigienica, per esempio. Un rotolo di cartaigienica è formato da centinaia di fogli da quindici centimentri l’uno, ultrasottili. Diciamo la verità, che abbiate un culetto manga o una tanica di una Kawasaki, da entrambi uscirà la stessa quantità di escrementi. Sappiamo tutti che non ci si può pulire il culo con un solo foglio, è impossibile anche per un nano che mangia mentine, eppure le case produttrici i rotoli li fanno così, piccoli fogli con una linea di separazione dentellata. Qundici, massimo venti centimetri che ci resterebbero attaccati all’ano se non ne usassimo almeno altri dieci.
Da soli nel cesso, nascosti come criminali l’uno agli occhi dell’altro, pensiamo che stiamo sprecando più carta di quanto in realtà la linea dentellata ci consiglia, ci fanno sentire spreconi, ingordi e lo fanno nel momento in cui siamo più vulnerabili, in cui puzziamo, siamo sporchi, in cui ci apprestiamo a celare la nostra più sublimata condizione umana sperando che nessuno mai ci veda in quello stato. Poi, un giorno, qualcuno viene a dirci che il mondo sta per finire, che i ghiacciai si sciolgono, che il disboscamento sta causando frane e smottamenti e che tutto quello è colpa nostra. Sanno bene che nessuno si accorgerà mai del tranello perchè sono tutti intenti a leggere il giornale o a tossire cosicchè non sentano il rumore che fa lo stronzo quando si tuffa nell’acqua stagnante del canaletto di scarico.
Ma io no, io ho imparato a non aver paura di scoreggiare, a non aver paura di ammettere che dietro a un sogno possa nascondersi un incubo, che dietro a dei salici paradisiaci possa celarsi una palude, che dietro a quelle meravigliose e scuoltoree forme che ondeggiano soffocati in jeans attillati possa celarsi l’orribile e fetida realtà. Per questo senza vergogna, ho fissato il portarotoli di fronte a me e ho scoperto che la cartaigienica mente e ci ha sempre mentito, vuole ridurci tutti schiavi della colpa, burattini in mano ai leader risolutori.
Certo, potrebbe anche non essere come dico io, potrebbe non esserci nessun complotto internazionale, potrebbe non esser vero nulla, ma ne converrete con me che … io ho dei modi davvero creativi per andare a cagare.

Alessandro Cascio


La cartaigienica mente, nella stanza di Andrea, Brescia.

Potete acquistare i miei romanzi in libreria, su www.ebay.it, su www.ibs.it, www.lafeltrinelli.it, www.inmondadori.it o su www.libreriauniversitaria.it

Trovate TUTTI i miei libri editi e inediti solo su:

Touch and splat, il fumetto, edizioni ESC/Il Foglio con la prefazione del maestro del cinema Ernesto Gastaldi (sceneggiatore di C’era una volta in America e Pizza Connection) ora anche su:

Comments are closed.