Perché siamo ancora Charlie – Il caso della vignetta sul terremoto di Charlie Hebdo

On 02/09/2016 by alecascio

14233074_10154356732501217_8025641800064939544_n

 

Non sono incapaci, non sono piccoli stronzi usciti fuori da un corso di fumetto, sono Charlie Hebdo, sono umoristi che da anni fanno scuola, dettano le leggi sulla satira esasperata, ai limiti, sono persone che per la loro libertà hanno perso la vita e la rischiano ancora, persone che hanno ironizzato perfino sui colleghi uccisi e sopratutto sanno di cosa scrivono.
Il terremoto è uno dei piatti tipici italiani, in cui ognuno (v. L’Aquila) cerca di mangiare a suo piacimento. La vignetta non è arrivata dopo il terremoto, ma dopo le prime consultazioni sulla ricostruzione, dopo le prime inchieste. E sono stati benevoli, lo sono stati.
Non riguarda il terremoto in sé ma il caso della malarchitettura e della politica delle costruzioni, doveva essere palese ma non lo è stato, perché ci vuole meno a capire l’intera opera di Shakespeare che la satira.
Noi eravamo e siamo ancora Charlie Hebdo perché nessun artista merita di morire per le sue idee e il suo pensiero, non lo siamo perché approviamo ogni loro parola, ma perché vogliamo che siano liberi di esprimerla. Siamo loro come siamo Teo Van Gogh, il regista olandese ucciso da un fondamentalista di cui nessuno ha mai visto il film. Le nostre case crollano, le nostre strade si allagano, le fognature cedono, vengono inondate da frane perché illegali, vengono mangiate dal mare perché abusive.
E non deve venire a dirvelo Charlie che avete cercato di risparmiare con la vostra vita, ve lo diranno i cataclismi, prima o poi, anche se pensate che non vi toccheranno mai.

MEDICI SENZA FRONTIERE: DONA ON LINE
Ci mettete due minuti. Non importa se ne donate 5 o 50, quelli che potete sono ben accetti, un euro vostro vale cento loro.
Potete usare paypal o qualsiasi altra carta, un click e fate un regalo di Natale che serve davvero. Non pensateci troppo su, fatelo, potete salvare una vita così, giusto perchè oggi vi andava.

logo-it

http://www.medicisenzafrontiere.it/do

CHE ASPETTI, CLICCA E FAI QUALCOSA DI UTILE PER GLI ALTRI, BASTA IL PENSIERO

Comments are closed.