Kevin Spacey – Il giornale La Stampa pubblica un articolo falso parlando di stupro

On 04/11/2017 by alecascio

clipboard01

 

Ebbene sì, siamo andati a dormire da latin lover e un bel giorno ci siamo risvegliati tutti molestatori.

Per farvi capire quanto la stampa mondiale sia divertita da questa ondata di accuse di molestie, qui un articolo de #LaStampa che dichiara il falso sull’attore Kevin Spacey. Il giovane Anthony Rapp (non più giovane a dire il vero) ha dichiarato infatti di avere subito delle avances, così come la crew di house of cards: “Spacey ci prova spesso con giovani della troupe”. Da avances la parola è stata cambiata prima in molestia e adesso (ma ripeto, è un falso) in “stupro”.
Per #Dustinhoffman è stata invece usata la deinizione “predatore sessuale”.
A tutti i deficienti che si stanno facendo abbindolare da questo irreale teatrino delle molestie nello show business (ambiente notoriamente impeccabile e pulito insomma) dico che ripagarli in questo modo dopo che vi hanno regalato emozioni, sogni, vi hanno divertito per anni, è davvero meschino e disonesto come meschina e disonesta è #Netflix che con Spacey (co-produttore oltre che attore) e il suo apporto monetario e artistico ha fatto un mucchio di soldi. Se è esistito House of cards e se tutte quei vip voltagabbana hanno lavorato e sono diventati noti al grande pubblico è grazie a Spacey.
Alle povere vittime che pubblicano le loro storie con #metoo (circa 98 milioni, immaginate?) dico che le porte dei conventi sono sempre aperte e che tutto questo straparlare sta togliendo spazio alle reali molestie, quelle violente, quelle psicologicamente aggressive che meriterebbero il giusto spazio e che adesso verranno declassate e considerate parte del mucchio.

Comments are closed.