Cose da non dire assulutamente a una donna se vuoi diventare un vero gentleman

On 24/06/2020 by alecascio

Tratte da “Cristo si è fatto da solo”, edito da UBV.

In copertina, Sesso anale tra ginnasti

cristo-si-e-fatto-da-solo

“Sembri Marylin Monroe”
“Sensuale e attrante?”
“No, morta”

“Saresti bellissima se non fosse per quel fastidioso inestetismo”.
“Il neo, dici?”
“No, la faccia”

“Ciao, mi chiamo Anna e cerco uomini sinceri”
“Bene, perchè io ti ho contattato solo per scoparti”
“Non ti fai schifo?”
“E tu non cercavi uomini sinceri?”

“Ti vedo più grassa”.
“No, è solo ritenzione idrica”
“Per questo somigli a un’autocisterna?”

Non è che odiassi il fatto che cucinasse per me, ma non conosceva i miei gusti.
“Amore” arrivò un giorno contenta, “ti ho fatto la torta di mele”.
“Ok, tesoro” le risposi con voce paterna, poi presi la torta a la portai in cucina: “Adesso mettiamola sul davanzale della finestra e aspettiamo che Bubu e l’orso Yoghi la vengano a rubare.”

“Tra noi non può più funzionare” mi disse, “ogni giorno segui sempre la stessa prassi: scrivere, giocare ai videogames e scoparmi”.
E’ l’ennesima storia vera della mia vita, ma aveva ragione.
“Perchè, preferiresti che ti scopassi prima di giocare ai videogames?” le domandai.
La storia finì quel giorno.

“A volte sembra quasi che tu preferisca la tua squadra del cuore a me. Ci deve pur essere qualcosa che posso fare per cambiarti”
“Qualcosa ci sarebbe”
“Cosa?”
“Qualificarti agli ottavi di Champions”

H&M. Centro commerciale. Ore 18.00.
“Sono un po’ ingrassata sui fianchi. Che dice, il nero mi snellisce?”
“Solo se va in palestra e prende un personal trainer nigeriano, signora”

Comments are closed.